Ossimoro Art Gallery organizza la mostra collettiva dal titolo:

Disperate Speranze”

La speranza cambia il nostro modo di vedere la vita. Solo la speranza che si ha nel cuore apre gli occhi nel futuro, perché essa si nutre di un avvenire lontano ma certo, di realtà non viste, di attese di cose buone. Non è la lontananza o la vicinanza dell’attesa a rendere forte la speranza ma quanto essa è certa per noi. La certezza rende forte il desiderio di lottare.

“L’arte è una menzogna che ci fa comprendere la verità” scriveva Picasso.
Picasso ci insegna che attraverso l’arte possiamo comprendere meglio la realtà e spesso, oltre ad essere fotografia della realtà, l’arte ha anche un altro potere, quello di farci riflettere.
Ci troviamo in un momento storico in cui, come funamboli, ci sentiamo in bilico.
Tra fede, speranza, incertezza e paura. 

Ci sentivamo forti e al sicuro e improvvisamente ci rendiamo conto che siamo piccoli e impotenti. “La zattera della Medusa” (Théodore Géricault,1818-19) si solleva sulle onde e ci mostra quanto l’uomo sia piccolo rispetto alla forza della natura. All’orizzonte la sagoma di quella nave esprime disperazione e insieme speranza, sentimenti contrastanti ma frequenti, ieri come oggi.

Espongono:
Sabrina Barrera, Fabio Baù, Tiziana Bussolini, Nadia Canevaro, Daniela De Luca, Ernesto Fava, Giada Gaiotto, Margherita Garetti, Silvia Grillone, Alex Kova, KromoPhede, RosaMaria Lo Bue, Anita Maggiani, Norman Sgrò, Michela Terziano,Marta Valls, Marie Vetrò.

Mostra collettiva di arte contemporanea dal 3 al 24 Ottobre 2020
ingresso libero dal lunedì al venerdì dalle 15,00 alle 19,00
sabato e domenica chiuso aperto solo su appuntamento

Presso Associazione Culturale Ossimoro Via Carlo Ignazio Giulio 6 10122 Torino­­­­
INAUGURAZIONE SABATO 3 Ottobre  ore 18,00

ingresso contigentato e consentito solo con  dispositivi di sicurezza

Direttore artistico e  Curatore: Cinzia Sauli

 

locandina

locandina