Ossimoro Art Gallery, propone la mostra personale virtuale dell’artista Susanna Micheletto dal titolo: ănĭmăl (ănĭmăl, animalis).
Dal 20 marzo ore 20,00 online sul canale You Tube Ossimoro Art
Gli animali, nell’arte, hanno avuto da sempre un ruolo importante: dalla simbologia antica a quella contemporanea, la loro rappresentazione ha tradotto in ogni epoca l’esigenza dell’uomo di raffigurare ciò che lo circonda, diventando oggetto di rappresentazione allegorica e di significati simbolici.
L’animale ha sempre fatto parte della vita dell’uomo è proprio per questa sua straordinaria presenza è stato partecipe fin da subito anche dell’iconografia della storia dell’arte.
La parola animale deriva dal latino animalis cioè ciò «che dà vita, animato»; un termine che deriva direttamente da anima. Una delle principali qualità dell’anima risiede specificamente nella capacità di sentire.
Nelle opere dell’artista Micheletto compaiono spesso animali feroci: leoni e tigri che non assumono però mai i connotati della violenza e dell’aggressività, ma vengono ritratti in gesti quotidiani della vita nel branco quasi a dimostrare la loro umanità.
L’artista li percepisce come esseri disinibiti, che utilizzano il potenziale dei sensi più degli uomini. Gli animali sono un uomo potenziato o, detto diversamente, come scrive Nietzsche: “l’uomo è un animale malato”.
Il realismo reso a pittura, evidenziato da colori forti e decisi, lasciano da subito trasparire l’epicentro del quadro, gli animali per la Micheletto sono fonte di ispirazione per la bellezza delle loro forme, colori, linee e movimenti, ma soprattutto per il carattere dominante la potenza, e forza.

Vai alla Biografia dell'artista Susanna Micheletto

 

Quadro paesaggi

 

 

<