Tiberio Savonuzzi



  • Quadro Tiberio Savonuzzi
  • Quadro Tiberio Savonuzzi
  • Quadro Tiberio Savonuzzi

BIOGRAFIA

Tiberio Savonuzzi nasce a Ferrara il 15 agosto 1969 da una famiglia importante per la città Fin da piccolissimo, rimasto orfano di padre a soli 5 anni, coltiva la passione per il disegno e la pittura esprimendo le sue fantasie e i suoi sogni. Anche da adolescente, pur non frequentando scuole legate all’arte, mantiene ed esprime la sua inclinazione per il disegno e per i colori. Dopo gli studi classici, intraprende un percorso di studi rigido e formale quale giurisprudenza e si laurea a Ferrara. Intraprende quindi la sua brillante carriera e diventa avvocato. Si sposa e ha due figli. La sua passione non l’abbandona mai e ancora avvocato, decide di seguire due volte alla settimana un corso triennale di disegno a Padova che gli permette di affinare le sue tecniche, imparare il disegno dal vero ed entrare in contatto con artisti e disegnatori di fumetti. Approfondisce la conoscenza dei colori e delle propsettive oltre che dell’anatomia E’ questo il periodo nel quale realizza le sue prime tele e gradualmente inizia a dedicarsi in modo costante a nuovi percorsi creativi confrontandosi con altri artisti ferraresi e frequentando altri laboratori di pittura fra Padova e Ferrara. Giorno dopo giorno, in lui germina la decisione che determinerà una vera svolta nella sua vita. Incoraggiato anche dalla sua famiglia, lascia la sua professione e si dedica completamente alla sua personale ricerca. Apre il suo atelier in città in un luogo suggestivo. La basilica di S.Maria in Vado I primi lavori sono caratterizzati da elementi puramente figurativi. Dopo due anni irrompe l'astrazione.




Il suo percorso può configurarsi come una parabola della condizione di un uomo che decide di trasfromare la sua vita seguendo la sua inclinazione più profonda. Ma la sua maturità, le sue esperienze personali la mancanza del padre che perde in tenera età, la sua carriera legata alla avvocatura e ai suoi studi di legge non scompaiono dalle sue tele. Come tracce o meglio come indizi, riaffiorano in ognuna di esse. Il debutto espositivo è nel 2015 dove vengono esposte le sue opere ad Artefiera Padova. Oltre alle prime mostre personali e collettive realizzate soprattutto in città, partecipa alla interessante rassegna itinerante organizzata dalla Galleria del Carbone e incentrata sul tema della donna e della violenza. Sul tema legata alla solitudine, partecipa con 5 sue tele a una mostra a Londra presso la “Dame Gallery”. Partecipa a vari concorsi in Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna ricevendo premi e segnalazioni.

Artista in permanenza dal 2017 presso :
Gallery104 New York
Laguna art gallery-Laguna beach Ca.
Artsy
1stdibs



2018
Mostra personale Hotel Annunziata Ferrara

2017
Palazzo Roverella Ferrara
Spazio Anna Breda Padova
Gennaio-Hersbruck Hirten Museum Germania
Febbraio-Palazzo Spisani Ferrara mostra Savonuzzi /Sbolci

2016
Dicembre-personale Artime gallery Latina
Novembre-Kunststuck gallery Berlino
Giugno - personale Palazzo Spisani
Aprile - personale Sala Mediolanum
Marzo - personale Palazzo ex Borsa
Febbraio - MAD Gallery Miano collett.

2015
Novembre - Artefiera Padova
Settembre - Televeneto esposiz. Personale
Agosto - personale centro culturale Matteucci jolanda di Savoia
Giugno - collettiva fondazione Galli Milano
Maggio - collettiva Le Dame gallery Londra
Mostra collettiva galleria del carbone Ferrara
Aprile - personale sala comunale Solesino ( pd )
Febbraio - personale country club Fossadalbero Ferrara

 


RECENSIONI


Lucio Scardino

Nella sua prima produzione di accentuato contenuto sociale, è evidente la rottura con il suo mondo lavorativo “Let your art run free from inside your soul” è una frase che Tiberio utilizza per sintetizzare un suo pensiero. Lucio Scardino, suo concittadino, storico dell'arte e autore di numerose ricerche e pubblicazioni dedicate all'arte ferrarese e nazionale, in occasione dell’esposizione personale di Savonuzzi intitolata “Volti d’oggi” realizzata nel 2016 nel palazzo xxxx così lo descrive: “la pittura di Tiberio Savonuzzi rende bene, a volte quasi fosse un negativo a stampa che emerge da un magma indefinito, l’inquietudine del vivere quotidiano nel mondo d’oggi in questo inizio del XXI secolo sempre più incerto nella scelta di valori, traballante e nevrotico, scosso da una sorta di bradisismo, com’è per l’appunto la ricerca di Tiberio Savonuzzi che dipinge ascoltando musica e ogni tanto alza lo sguardo e lo fa riposare sulla perfetta armonia della chiesa rinascimentale che fronteggia il suo laboratorio. E la bellezza ancora una volta, può sconfiggere l’angoscia”. Ora Tiberio ha un nuovo studio, sui tetti di Ferrara e vicinissimo alla casa di Biagio Rossetti in una traversale caratteristica di via XX settembre. E’ uno spazio colorato e luminoso dove, per chi ha il privilegio di entrarvi, si coglie l’essenza dei suoi quadri . Un luogo dove si percepiscono suggestioni: adatto anche alla germinazione di progetti culturali. Un salotto che odora di colori, e dove, fra tele appoggiate alle pareti e pennelli lasciati ad asciugare, si possono incontrare persone e invitabilmente si accendono idee originali e nuovi percorsi creativi






CONCEPT CREAZIONI TIBERIO SAVONUZZI Materia liquida, ma solo all’apparenza, forme oblique, flussi, energie, compresenze, confini incerti della materia,queste sono le creazioni di Tiberio. Con creazioni uniche e innovative nasce un modo di fare arte completamente nuovo dove l’arte astratta prende forma, volume e tridimensionalità, peso e leggerezza indecifrabili, flussi in un transito in continuum dominati da una forma magmatica che non si può governare: si potrebbe definire esuberanza solidificata. Ciò che colpisce è il senso della materia che salta per aria, Tiberio potrebbe essere definito l’artista del tumulto, della materia che fonde senza mescolarsi. La maestria dell’artista è definita dall’abilità di dare l’idea della sobbollizione nella solidità della ceramica, creando forme ondivaghe e agglomerati lavaci nella solidità della scultura.



CONTATTI

Email: tiberiosavonuzzi@gmail.com

Social: