Diletta LO GUZZO - Cristina SERTORIO

  • Quadro Cristina Sertorio e Diletta Lo Guzzo

Non sono sagge. Le ragazze la saggezza la devono cercare. Le ragazze cercano un senso, per andare. Le ragazze cercano sempre.

Ragazze per sempre è un collet tivo formatosi nel 2016. Diletta Lo Guzzo e Cristina Sertorio compongono un lavoro di parole e immagini, che indagano relazioni, significati. Parole e immagini che guardano e cercano. In due, perché si può essere donne da sole, ma si è ragazze insieme. Un duo, perché un incontro fatto di accordi tra linguaggi diversi.
Il progetto ha un suo luogo (virtuale, ma molto fisico e tangibile) in instagram, ma trova forma anche in laboratori e in oggetti relazionali.

#ragazzeper_sempre

Le due artiste collaborano anche nella loro associazione culturale, La Stanza, insieme alla coreografa Enrica Brizzi. La Stanza organizza workshop di ceramica, corporei e di parola, risvegli d’arte (colazioni in cui si presentano i lavori di alcuni artisti selezionati). Inoltre l’associazione fa anche attività di curatela artistica (di recente per Urrà, progetto di rigenerazione urbana finanziato da Compagnia San Paolo, in cui ci siamo occupate della stesura del bando, della preselezione degli artisti e della preparazione delle schede per la giuria presentando gli artisti candidati).

#la_stanza_associazione

Singolarmente, Diletta e Cristina hanno poi percorsi espressivi autonomi.

Diletta Lo Guzzo

Diletta Lo Guzzo nasce nel 1975. Studia Lettere e Filosofia (Corso di Laurea DAMS) all’Università di Bologna, si trasferisce all’Accademia di Brera e si diploma in PIttura con una tesi su Eva Hesse. Studia con Maurizio Arcangeli, Roberto Casiraghi e Thomas Lange. Approfondisce linguaggi artistici con Silvia Camporesi, Jessica Backhaus e Mark Steinmetz. Si avvicina all’arte ceramica e alla lavorazione della porcellana (nel 2020 organizza a Torino un festival dedicato).


IG #ladiletta #ladilettaladiletta #pottery_lab

Cristina Sertorio

Cristina Sertorio, classe 1974. Copiwriter e socia di Land, studio di comunicazione specializzato nella comunicazione sociale, lavora con la parola in workshop, laboratori e ha inoltre scritto drammaturgie per il teatro (Ulisse torna a casa a cena, per l’Iris di Biella in un progetto finanziato dall’Unione Europea, Trilogia della fame, lavoro su anoressia e bulimia, 22 settembre 1864 . la strage per la compagnia Marco Gobetti).
Scrive poesie, libri per bambini. La parola che pratica è una parola agita e che porta ad agire, che vuole diventare corpo: da qui il passaggio alla creazione di oggetti relazionali, workshop sull’infanzia e la femminilità e laboratori di attivazione. Inoltre progetta e realizza performance partecipate: ME|WE, Il Giardino delle Parole, Provaci!

www.fiorettalab.it
IG provaci_provato
https://www.youtube.com/watch?v=jW2kgblwvks&t=410s

 

 

 

 

 



Diletta LO GUZZO, Cristina SERTORIO

Ragazze per sempre

Installazione Poster 150x100
e sfere diametro 10-12cm in argilla

Lasciarsi attraversare dalle cose del tempo
e farsene qualcosa, farne parola, sguardo,
farne trasformazione di sé e materia
per altre forme e creazioni.
Ecco quindi un poster in cui la parola,
nel suo flusso, è anche oggetto, corpo.
E una sfera, per tornare al centro,
non per chiudersi ma per espandersi
dal proprio nucleo.
Un’estetica accogliente per un’installazione
che è un invito all’incontro con sé

 

Opere di Diletta Lo Guzzo

Opere di Cristina Sertorio



CONTATTI

Email: lastanzachedanza@gmail.com

Social: